LANGHE-ROERO E MONFERRATO: DIALOGHI DEL GUSTO NEI PAESAGGI UNESCO

19 febbraio 2017
LANGHE-ROERO E MONFERRATO: DIALOGHI DEL GUSTO NEI PAESAGGI UNESCO 

1ª Edizione Omaggio
“Langhe-Roero e Monferrato: dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO”
 
Dall'anno del riconoscimento UNESCO (2014) per i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, l'Enoteca Regionale Piemontese Cavour è impegnata su iniziative culturali in ottica UNESCO. 
Lo spirito del nuovo Omaggio “Langhe-Roero e Monferrato: dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO” è il confronto con grandi chef e cucine del mondo, al fine di riflettere sul ruolo che la civiltà della tavola può avere nella promozione e nella valorizzazione e tutela del paesaggio e dei saperi della tradizione. 
L’Omaggio vuole dunque fornire occasioni di incontro e di confronto, vuole stimolare e aprire al dialogo, in una visione culturale della cucina, con gli chef che interagiscono con il territorio. 
Dialoghi tra cucina e paesaggio, tra saperi e sapori, tra tecnica e terroir, tra locale e internazionale, tra tradizione e innovazione, con incursioni nell’arte e nel design.
 
L'OMAGGIO A YANNICK ALLENO 
Per la sua prima edizione l’Omaggio “Langhe-Roero e Monferrato: dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO” avrà come ospite d’eccezione Yannick Alléno, chef tre stelle di Parigi, con ristoranti a Dubai, Hong Kong, Taipei e Marrakech.
Considerato tra i migliori chef del mondo, Alléno è l’interprete di un “movimento” volto alla “rinascita” della grande cucina francese, attraverso uno studio rigoroso e una seria ricerca sui sistemi di cottura. I suoi caposaldi del gusto sono: il terroir, la stagionalità, la freschezza dei prodotti, la centralità della frutta e delle verdure, il pane, il vino. Moderno e visionario, non ama il verbo “rivisitare”, a cui contrappone sempre il “creare”.
 
L’incontro del 19 febbraio con il grande chef, Yannick Alléno, vuole dare modo ai ristoratori di Langhe-Roero e Monferrato di confrontarsi sui temi della cucina moderna, sull’identità di territorio, sull’impervio terreno della rivisitazione/creazione in cucina.
Nell'occasione, saranno presenti gli chef stellati di Langhe-Roero e Monferrato, i più importanti giornalisti di settore italiani, tra i quali Enzo Vizzari e Paolo Marchi, gli inviati dei principali quotidiani italiani.
 
P R O G R A M M A
 
Castello di Grinzane Cavour
Domenica 19 febbraio 2017
 
Ore 10.00 Accoglienza
Ore 10.15 Saluti  
Ore 10.30 Yannick Alléno incontra la stampa e il pubblico. Introducono Enzo Vizzari e Paolo Marchi. 
Ore 11.30 Cerimonia di consegna dell’“Langhe-Roero e Monferrato: dialoghi del gusto nei paesaggi UNESCO” a Yannick Alléno.
Ore 12.00 Aperitivo 
 
CONTESTO PAESAGGISTICO-CULTURALE
Le colline del vino e del tartufo di Langhe-Roero e Monferrato dal 2014 sono riconosciute patrimonio dell'Umanità per la civiltà e i paesaggi vitivinicoli.
Il castello di Grinzane Cavour, dove ha sede l'Enoteca Regionale Piemontese Cavour ideatrice e organizzatrice dell'Omaggio, è sito UNESCO, in quanto culla del vino barolo, nato in queste cantine a inizio Ottocento per merito del Conte Camillo Benso Cavour e dell’enologo francese Oudart.
 
CONTESTO ENOGASTRONOMICO
Langhe-Roero e Monferrato sono rinomate per l'eccellenza dei vini (barolo, barbaresco, roero, nebbiolo, barbera, arneis ...), dei prodotti (Tartufo bianco d'Alba, nocciola Tonda Gentile delle Langhe, carne albese ...) e della cucina tradizionale casalinga (tajarìn, antipasti ...).
L'enogastronomia è la maggiore attrazione turistica.
Langhe-Roero e Monferrato sono il territorio vitivinicolo Unesco che registra la più alta densità di ristoranti con stella Michelin: uno con tre stelle, uno con due stelle, diciannove con una stella. 
 
 
CASTELLO DI GRINZANE CAVOUR 
Oltre a essere sito UNESCO e culla del barolo, il Castello:
• è sede dell'Enoteca Regionale Piemontese Cavour
• è sede dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba
• è sede dell’O.N.A.F. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio)
• è sede dell’U.G.I.V.I. (Unione Giuristi della Vite e del Vino)
• al suo interno opera un ristorante con una stella Michelin (chef Marc Lanteri)
• è sede del Museo delle Langhe
• è il cuore e il motore di iniziative prestigiose 
• è sede dell'annuale Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba